#try 115

белые-цветы-сакуры.jpgDay 115

Oggi è la giornata mondiale che celebra la liberà di stampa, quindi quale giorno migliore per tornare a scrivere qualche cavolata su di me?!

Ho pensato che era ora di tirare le somme e vedere questo esperimento non ben riuscito dove mi ha portata. Come ho detto dal primo post non avevo degli obiettivi di peso per quanto riguarda il lato della nuova dieta; e per quanto riguardava l’aspetto del “muovi le chiappette” volevo arrivare a cambiare abitudini puntando a due/tre corsette settimanali senza puntare a un determinato tempo o a dei chilometri prefissati, ma semplicemente correre per stare meglio con me stessa.

Ecco i risultati:

In questi ultimi giorni il mio peso oscilla tra i 59,5 e i 60,2. Che se devo essere sincera è “buono” ho perso peso non quanto vorrei, ma non credo questo sia il mio peso ideale perché due settimane fa il mio peso oscillava tra i 58,2 e i 58,7. Se ve lo state chiedendo ciò che è cambiato è il fatto che ho ripreso a mangiare, senza orari, senza regole e senza far caso a cosa stavo inserendo nel mio corpo (birre e vino compresi ahah). Considerando che ho iniziato la dieta per imparare a mangiare e in parte anche per calare di peso direi che mmmm non ho imparato ahah. No lasciatemi essere completamente sincera. La dieta è servita a imparare a mangiare sono io che sono un po’ stupida perché quando inizio a vedere dei risultati mi abbandono e poi riprendo tutto, quindi tra festività/ ponti e cene fuori mangiavo con la scusa “tanto domani torno a dieta” solo che domani non ci torni a dieta se sai che entro 3 giorni mangerai nuovamente fuori, che ci sta qualcosa di avanzato e di buono in frigorifero… Sapete come succede non c’è bisogno che vi spiego le bugie che una persona a dieta si autoracconta per mangiare e continuare a mangiare ahah. Il medico che mi segue mi consegnò un mesetto fa, quando la dieta andava bene, di tentare di arrivare a 56/56,5 chili. Per questo motivo credo che riprenderò la dieta ora che le mie giornate sono un po’ più tranquille (ahah ho una vocina in testa che mi dice ahah certo credici!).

A livello di sport devo dire che non sono mai e poi mai andata a correre tre volte nella stessa settimana, ma sono migliorata tantissimo! La prima corsa è stata di 4,56 chilometri in 40 minuti e 6 secondi, non malissimo per chi non ha mai corso in vita sua (almeno per me ahah); la corsa di oggi è stata di 4,04 chilometri in 28 minuti e 11. Altri dati importanti sono: velocità media e ritmo medio. Nella prima velocità media 6,8 km/h; ritmo medio 8:47 min/km. Nella seconda, cioè l’ultima, la velocità media è stata di 8,6 km/h e il ritmo medio di 6:58 min/km.  Per me sono dei passi da gigante! Vediamo un po’ come prosegue. Se mai qualcuno che sta iniziando a correre dovesse leggere questo post vorrei solo dirti

Non ti fermare! A me piaceva e oggi avevo proprio voglia di andare a correre! I risultati arrivano e piano piano ti divertirai proprio a correre! Non ti arrendere!

Sembrano cavolate ma vi giuro oggi stavo in giro con mia madre e mio fratello e non vedevo l’ora di andare a correre, e ci sono andata ieri con una mia amica! Assurdo, non lo avrei mai creduto ma è successo!

In questi giorni però mi sa che sarà difficile andare a correre, non sto mettendo le mani è solo che questo weekend inizierò a lavorare agli internazionali di tennis. Turni di 10 ore con un’ora di pausa,  sette giorni su sette per due settimane e soprattutto non ci si ferma mai, dove lavorerò io non ci sono neanche sedie per sedersi il che fa capire tutto! Spero di riuscire a calcolare i passi che farò ogni giorno. Però ci proverò e soprattutto proverò a non mangiare cavolate!

Spero in questi giorni di farmi viva più spessa. Sicuramente il blog avrà delle piccole modifiche!

Grazie a chi mi ha letto!

Byeeee

#try 88

385aedbe49fd672218f042fc7fabc9d3

Day 88

Mamma mia, io e la costanza siamo proprio due cose opposte, eh?!

88 giorni dall’inizio del mio “esperimento” e come si può vedere dai post questo in realtà sarebbe il trentasettesimo post che scrivo, meno della metà. A dire il vero se si fanno un paio di calcoli elementari (e fu così che la ragazza li sbagliò) siamo intorno al 42,05%, una schifezza insomma!

Purtroppo anche la mia costanza con dieta e corsa è andata di pari passo. Sono passate 12 settimane e il mio piano era quello di fare tra i 2 e i 3 allenamenti settimanali, quindi il numero dei miei allenamenti sarebbe dovuto oscillare tra i 24 e i 36, ma un grandissimo ma così non è. (la ragazza prende il telefono in mano e controlla l’applicazione). A dire il vero ho fatto 12 allenamenti, in media uno a settimana. Se poteste vedere la mia faccia vi potreste rendere conto di quanto sono sconvolta e leggermente demoralizzata. Non tanto perché non ho seguito il piano perché so che continuerò ad impegnarmi per raggiungere il mio obiettivo, ma più che altro perché ora che ho contato gli allenamenti/ i giorni e mi sono fatta un paio di statistiche il primo pensiero è stato “vabbè ma tra esami, tesi, feste e malanni vari ci sta che non ci sono riuscita anzi sono andata bene”. E invece no! La devo smettere di nascondermi dietro un dito. No non ci sono riuscita punto e basta! Se non cambio mentalità non ci riuscirò mai e continuerò a trovare una scusa per stare sul mio divano/letto a non fare nessun tipo di esercizio che mi possa aiutare a stare meglio fisicamente e a non avere dei problemi di salute nel lungo periodo.

Vi dovrei raccontare due allenamenti, uno di sabato primo aprile (giuro ci sono andata non è un pesce d’aprile) e l’altro di lunedì tre aprile. Sabato ci sono andata con MrE, è stato bello tornare un pochino alle origini, si perché dovete sapere (non ricordo se le avevo già accennato o no) io sono la classica persona che a giugno/luglio si sveglia che vuole fare sport e lui il povero santo che mi accompagnava con 40 gradi all’ombra. Io quando vado a correre mi rendo conto che nonostante la mia discontinuità sono migliorata, o almeno così mi sembra, lui non ha detto molto ma sicuramente l’avrà notata anche lui e se non l’ha fatto lo menerò quando lo vedrò! Ahah! Lunedì invece ci sono tornata da sola, media di velocità alta che però si è andata a rovinare perché hanno deciso di chiudermi le uscite della villa che attraverso per andare a correre e mi sono ritrovata a fare una camminata più lunga sia all’andata che al ritorno quindi diciamo che è stata un pochino sporcata ma nonostante le lunghe camminate la media complessiva era di 7,0 tondi tondi! Ahah!

Concludo oppure mi dilungo troppo informandovi che tra due giorni sarebbe finito l’esperimento e che avevo detto che lo avrei prolungato per altri 15 giorni così da concluderlo al #try105, ma grazie alla mia costanza dovrei portarlo avanti molto di più e dovrei praticamente portarlo avanti di talmente tanti giorni che in sostanza quasi quasi converrebbe ricominciarlo. Essendo qualcosa che io vorrei mantenere a lungo nella mia vita direi che da ora al mio compleanno (fine maggio) tenterò di migliorare me stessa e le mie abitudini, in sostanza aggiungo quasi 8 settimane alle 12 che erano in programma. Fondamentalmente non sto aggiungendo nulla, non sto facendo nulla, solo considero un periodo più lungo da raccontarvi e con cui rompervi rispetto a quello che era in partenza, ma tanto 8 settimane sicuro saranno poco rispetto a quante settimane correrò nel resto nella mia vita (la ragazza continua a pensare che riuscirà a cambiare abitudini, ahah). L’altra notizia è che mi sto informando per poter scrivere un altro blog sulla bellezza, questa volta non è per i capelli ma per le unghie (altra mia piccola fissa). Sperando sempre che vi possa interessare. Con queste due piccole notizie vi lascio!

Grazie a chi mi ha letto!

Byeeee

 

#try 79

purple-glycine-flower-branch.jpg

Day 79

Ops I did it again!

Anche oggi mi sono allenata, stupiti eh? Ho seguito, come domenica, un cardio workout su youtube (a fine post vi lascio il link), ammetto di essere cotta. Sicuramente non sono in forma come le ragazze nel video ma non pensavo mi potesse distruggere ahah, ho un male ai polpacci che mi da l’idea che domani non camminerò. In sostanza sono 45 minuti di saltelli che portano ad una sorta di coreografia finale di un minuto e mezzo poco più. A me è sempre piaciuto ballare quindi gli allenamenti così ammetto che mi stimolano molto quindi credo che cercherò video simili nei prossimi giorni. Mi chiederete per quale motivo non vado in palestra allora, beh la risposta è semplice e le motivazioni molteplici, non amo l’idea di dover pagare tanto per andare a fare esercizio fisico, le palestre in zona non sono proprio economiche; qui arriva la seconda motivazione ovvero che non mi piace prendere la macchina per andare a fare sport mi sembra un controsenso; so che non sono costante quindi mi pesa ancora di più dover pagare, cioè un conto è non andare a correre e rimandare, un conto invece è perdere una lezione che si svolge in orari prestabiliti, si perché per concludere la sala pesi mi annoia. Non so se mi sono espressa bene e se mi avete capita ma spero di si. Ahah.

Un altro piccolo traguardo della giornata è che vorrei condividere con voi è che ho battuto il contapassi dell’iPhone, cosa praticamente mai successa qui a Roma. Si perché quando vado in vacanza o comunque esco da Roma divento la ragazza delle camminate quindi difficilmente non supero i 10000 passi, anzi ammetto che se non sto nella mia città (con la mia macchina ahah) li supero anche di tanto. E oggi ho fatto… Rullo di tamburi… Ancora rullo di tamburi… Vorreste che ve lo dicessi, ma la suspense è tutto… Quindi… Ultimo rullo di tamburi… 16348 passi! Boooom baby! Il tutto senza neanche essere andata a correre e senza aver toccato il telefono mentre saltellavo come una pazza avanti al video di youtube (li avrei superato anche i 20000 passi visto che ho saltellato per 40 minuti buoni). Proprio ieri parlavo di quanto sia complicato per me arrivare a 10000 e oggi li ho superati. Ammetto che mi ci sono messa d’impegno, i giri che dovevo fare li ho fatti a piedi e ho anche allungato i giri per fare più passi. Questo non perché io sia diventata una ginnica ma perché oggi sono salita sulla bilancia e pesavo un chilo in più dell’ultima volta che vi ho detto il mio peso, cioè capito?! Ora sono nuovamente 60,5mmm… secondo voi è possibile che si sia sbagliata la bilancia? Domani devo andare dal medico per la visita di controllo e per un trattamento alle vene e quindi farò anche la “pesa”, io la chiamo così la giornata in cui mi fanno salire su una bilancia e si segnano il mio peso esattamente come si fa con i cuccioli degli animali per vedere se crescono bene. Ahah. Scusate mi sono dilungata. In sostanza vedendo il mio peso risalire mi sono resa conto che mi sono adagiata sugli allori come mio solito e quindi è giunto il momento di rimboccarsi le maniche e fare qualcosa per me stessa!IMG_0949.PNG

Per oggi è tutto!

Grazie a chi mi ha letto!

Byeeee

 

 

Il link: https://www.youtube.com/watch?v=GOsucbWyTvs

Vi lascio anche la foto dei passi, so che mi credevate ma io penso che i fatti siano meglio delle parole, quindi ecco qui i miei passi!

#try 78

spring-tree-white-flower-branch-wallpaper-768x480

Day 78

Mi ricordo quando fino a un mese fa studiavo e continuavo a ripetermi “dai dai stringi i denti, manca poco e poi ti riposi”… Si certo, ma quando?! Da quando ho finito gli esami sapete che non ho così tanto tempo per me quanto vorrei e quando ne ho sono così stanca che tendenzialmente svengo sul letto come un mollusco marino e mi lascio trasportare dalle puntate delle serie tv che si caricano automaticamente su netflix, senza dover fare lo “sforzo” di prendere il telecomando o il mouse e cercare quella nuova! Ahah!

Che poi rimango sempre un controsenso come sono sempre stata, io che ora vivo la mia vita stanca e come vi ho appena detto vivo sul letto a vedere la tv ma nello stesso momento questo è praticamente il periodo più ginnico degli ultimi 6 anni! Ahah! (che sia chiaro per periodo intendo da quando ho ripreso a correre quindi mmm una settimana molto intensa ahah)

Continuo a fare i miei sessanta addominali giornalieri, MrE dice che almeno due giorni a settimana dovrei riposare che oppure al muscolo non fa bene; la ragazza che mi segue e che mi ha detto quanti farne e con quanti secondi di pausa (20 addominali, 30 secondi di pausa, 20 addominali, 30 secondi di pausa e gli ultimi 20 addominali) mi ha detto che posso farli tutti i giorni perché è uno sforzo minimo, non per il resto della vita ma per un paio di mesi si, ma tanto anche lei sa che tra meno di un mese smetterò di farli in modo giornaliero. Ahah. Poi la corsa, seguita da una bella seduta di stretching e il tentativo di fare più passi possibili al giorno. Per ora non ho un modo preciso per misurare i passi che faccio ma uso il contapassi dell’iPhone che non è per niente preciso anzi. Non so se ve l’ho mai detto (eh si non solo sono logorroica ma sono anche una che si dimentica le cose ahah), ma ci sono mille articoli che parlano dell’importanza e dei benefici che si possono ottenere facendo 10000 passi giornalieri. Io ammetto che non so se non ci arrivo perché il contapassi non funziona bene oppure perché sono una pippa. Si perché 10000 passi al giorno sembrano tanto ma non sono troppi, però oggi che sono andata a correre sono arrivata a 8818 e fidatevi è impossibile. Correndo ho fatto 4 chilometri e 11, ho camminato per tutta casa salendo e scendendo dalla scala per sistemare e pulire la libreria, sono andata a fare la babysitter e quando fanno i compiti devono stare ognuno nella propria stanza e io devo fare avanti e indietro per il corridoio e casa loro non è proprio così piccola e loro sono in tre quindi me la giro tutta. Dovrei cambiare metodo per contarli ma non ho proprio idea, non mi sembra il caso di spendere troppi soldi, l’orologio mi piace quello che ho (anche perché era di mia nonna che è venuta a mancare a dicembre quindi non lo cambierei mai), non so se esistono braccialetti che posso mettere che li calcolino ma avrei comunque paura che costino troppo e che siano inutili. Ahah. Tirchia me! Quindi, diciamo che preferisco arrivare intorno ai 7500/8000 passi giornalieri segnati sull’applicazione “salute” del mio iPhone.

Come ho accennato prima oggi sono andata a correre, se vedete la velocitàIMG_0943.PNG migliora e sta aumentando anche la distanza, piano piano torno a quello che avevo creato a gennaio. Oggi è stata un pochino più faticosa rispetto agli altri giorni perché ieri ho avuto la brillante idea di fare 30 minuti di aerobica a casa, una pazza che saltellava avanti a una lezione di zumba con mia madre che mi è venuta a vedere e mi ha un po’ derisa. Ahah. Mentre saltellavo a destra e sinistra seguendo il video del workout pensavo che forse era tutto inutile, non stavo sudando come immaginavo (so che non è il sudore che fa la fatica), ma non mi sentivo proprio affaticata, quella nel video continuava a ripetere “mi raccomando respirate” (il tutto in inglese ovviamente ahah) e io che non avevo il fiatone. Ma oggi mi sono svegliata con un dolorino a tutti i muscoli che mi fa cambiare totalmente idea e mi fa dire che ieri non solo ho lavorato ma l’ho fatto anche bene. Si perché ricordatevi sempre che allenarsi e non avere un po’ di dolori vuol dire aver perso tempo, come dicono i fissati di palestra i DOMS (dolori muscolari post-allenamento) sono i piaceri del giorno dopo dell’allenamento! Quindi ieri sono riuscita a fare una sorta di terzo allenamento settimanale e mi sono anche divertita nel farlo, una sorta di jackpot! Ahah

Grazie a chi mi ha letto!

Byeeee

#try 73


Day 73Oggi il mio peso è di 59,5 mooooolto bene. È sceso nonostante il mio aver mangiato cose che non dovrei ancora mangiare e senza aver rispettato proprio il mio “piano alimentare”. Quindi ottimo così! La mia massa grassa sta scendendo e la mia massa muscolare sta aumentando, quindi perfetto! Abbiamo già affrontato che fin quando la massa magra aumenta va bene anche se il peso aumenta un pochino! 

Oggi mi sono svegliata con calma che ieri abbiamo fatto un pochino tardi e per le 9:30, dopo aver digerito la colazione e essermi preparata, sono andata a correre. È andata moooolto meglio rispetto a martedì. Come potete vedere la velocirà è aumentata, sto tornando a quella a cui mi stavo abituando a gennaio. Sono stata più costante nel correre e prima di fermarmi per iniziare ad alternare camminata e corsa ho corso per due chilometri e mezzo, all’incirca. Quindi come ho detto oggi a MrE “contentissima di come è andata ma non ancora soddisfatta”. Prima arrivavo sempre a 4 chilometri e passa oggi mi sono fermata a 3,47. La differenza si riduce sempre di più. 

L’abbigliamento è andato molto meglio, se vi ricordate la volta precedente avevo sbagliato del tutto e mi sono sentita male per il troppo caldo, oggi maglietta a maniche corte e pantaloni lunghi di cotone. 

Quando ho finito sono tornata a casa e ho fatto gli addominali, quelli che sto facendo ogni giorno, faccio tre serie da 20 con 30 secondi di riposo tra una serie e l’altra. Non è molto anzi ma già oggi che è il terzo giorno sentivo gli addominali “più vivi” forse sono semplicemente matta io ma vi giuro che la sensazione è cambiata. 

E per finire il mio allenamento ho fatto anche un po’ di stretching. Ho fatto ginnastica artistica, tanta tantissima danza e non potete neanche immaginare quanto io mi senta legata ora, quindi lavorerò molto anche sull’allungamento per recuperare un minimo di elasticità, almeno per arrivare a toccare per terra con le mani senza sentire nessun dolore. Inizierò così e poi ricomincerò per bene lo yoga così da non morire durante e dopo le lezioni ahah. 

Grazie a chi mi ha letto!

Byeeee

#try 72

IMG_0875.JPG

Day 72

Ieri sera sono andata al cinema, prima che MrE mi venisse a prendere ho scritto il blog e ho pensato “lo carico al mio ritorno anche se sarà tardi ma ora non faccio in tempo a mettere le foto”, sono tornata e il mio computer ha deciso di non voler caricare le foto quindi ora che sono tornata dalla corsa vi posto l’articolo di ieri e questa sera vi parlerò del mio allenamento. Ok iniziamo!!

Non mi sentirete mai fare un complimento a me stessa. Giuro ci ho provato ma non ci riesco. Però posso dirvi che ricevi complimenti da altre persone, non spesso ma è capitato, ahah. Spesso capita per le mie mani (un giorno parleremo anche di questa mia fissazione) e per i miei capelli. Il complimento migliore è arrivato dal parrucchiere, non perché avesse detto chissà che cosa ma per il semplice fatto che avete mai sentito dire a un parrucchiere che spunterà poco i capelli perché sono belli e sani? Ahah! A me non era mai successo. Da quel momento vado fiera dei miei capelli e li tratto ancora meglio. Purtroppo non gli presto così tanta cura quanta vorrei ma perché sono un po’ scemotta io non per altro. Oggi vi parlerò di ciò che solitamente faccio, e vi assicuro nulla di estremamente difficile o assurdo, e di altre piccole cose che so sull’argomento.1020-03_1_2

Il primo prodotto di cui vi vorrei parlare è la mia bellissima spazzola nuova.
È della TEK, completamente in legno (anche i dentini) e soprattutto
costruita nel rispetto della natura. Ho anche il pettine a denti larghi della stessa marca e dello stesso materiale. Utilizz2030-03_4o questa spazzola perché è morbida ma riesce a eliminare tutti i nodi dai miei capelli senza fare male o strapparli e/o romperli. Il legno fa in modo di non
elettrizzare i capelli, e per chi come me li ha abbastanza lunghi devo dire che è una cosa molto molto bella! Il legno non si surriscalda quando li asciugo e quindi minimizza i danni del phon.

Il secondo prodotto è l’olio della barex della linea aetò, una linea di trattamenti performante e ultra delicataideale per riparare e ristrutturare i IMG_0891.JPGcapelli danneggiati e deboli. Essa porta alla luce segreti custoditi da secoli da tribù e popolazioni indigene di tutto il pianeta che, nei prodotti AETÓ botanica, diventano rituali quotidiani di benessere” (il sito così definisce questa linea di prodotti).Io lo uso ogni volta che posso, deve stare in posa almeno 4 ore. Io tento di metterlo dopo cena, si applica solo sulle lunghezze, dopodiché lego i capelli; poi prima di andare a dormire li slego li pettino con il mio pettine TEK e li lego in una morbida treccia con un elastico morbido. La mattina seguente faccio la doccia e sciacquo il tutto. Il trucco è mettere un po’ di shampoo a secco sulle punte e poi lavarsi i capelli come siamo abituate a fare.

Qui entra il terzo prodotto, il balsamo della stessa marca. No non sono matta, ho saltato lo shampoo perché ammetto che avendo i capelli molto ma molto lisci non IMG_0305faccio molto caso allo shampoo che uso, quindi passò direttamente al balsamo. Anche questo come l’olio completamente naturale. È stata una scoperta e una salvezza. Ho iniziato a usarlo, come l’olio, dopo aver massacrato i miei capelli con non so più quante decolorazioni e tinte, e giuro che mi ha salvato la testa ahah. Questo balsamo come tutti o balsami andrebbe tenuto in posa, anche perché in realtà sulla scatola ci sta scritto che è una maschera. Anche questo prodotto viene utilizzato sulle lunghezze, fatto riposare un pochino, e poi sciacquato. L’ideale sarebbe sciacquarlo con acqua fredda ma io non lo farò mai! Ahah. Quando non ho tempo di mettere l’olio, sotto consiglio di un esperto di capelli, uso il balsamo con qualche gocciolina di olio e lo lascio in posa. Devo dire che il risultato è ottimo, e ci tengo a sottolineare che l’olio non lo uso tutte le volte che faccio la doccia. O meglio prima si ora non ne ho così tanto bisogno quindi se salto qualche volta non importa. Ahah.

Vediamo che altro vi posso dire.. mmm.. allora odio asciugarmi i capelli quindi tendo a non usare il phon a lungo (se posso non lo uso proprio), se lo usate tentate di tenerlo almeno a una quindicina di centimetri dai vostri capelli di non “sparare” l’aria dalle punte verso la cute, perché si andrebbero a formare più doppie punte.

Non amo neanche pettinarmi ma va fatto, quindi tento di pettinarmi tutte le mattine e tutte le sere. Io sbaglio in quanto tengo i capelli troppo legati e ciò li rovina, però se posso darvi un consiglio dormire con una treccia morbida e un elastico di stoffa o un elastico bello alto che non strizzi troppo i vostri capelli.IMG_0890 Fare così vi aiuterà a non intrecciarli troppo, a non spezzarli e avrete anche qualche onda da mostrare il giorno dopo.

Io lotto con me stesse a non legare i capelli e per non farlo ho comprato delle mollette moooolto piccole con cui fortunatamente riesco a legare bene i capelli, sia tutti che farci una sorta di mezza coda.

Credo di aver detto tutto e di avervi rotto abbastanza. Tentate di usare buoni prodotti, il più naturale possibile anche se ciò comporta una spesa maggiore!

Ultimissime cose: non lavare i capelli più di tre volte a settimana, l’ideale sarebbe due ma io mi rendo conto che è difficile; non usare elastici troppo fini e stretti IMG_0882danneggia meno le punte; tentare di spuntare i capelli una volta ogni due/tre mesi aiuta ad averli sempre sani (spuntare non tagliare 10 centimetri); dormire con i capelli raccolti in una treccia aiuta a non stressarli molto il giorno dopo pettinandoli; non usare fonti di calore a contatto del capello aiuta a lasciarli più sani; tamponare i capelli con l’asciugamano è meglio che frizionarli; le tinte coprono i danni alle punte non li guariscono; provate l’olio di cocco sulle lunghezze è formidabile e può essere usato per mille cose. Potrei continuare ma per ora basta.

PS: Non taglio i capelli da più di tre mesi che per la laurea li volevo il più lunghi possibile quindi per me questi sono capelli rovinati. La prima foto è un po’ mossa. Nelle foto dei miei capelli li avevo appena asciugati e sono così al naturale, senza spazzola ma solo phon, il colore è il mio non faccio tinte da più di un anno.

Grazie a chi mi ha letto!

Byeeee

#try 71

6916279-spring-blooms

Day 71

Devo rivoluzionare completamente il post che avevo in mente di fare oggi, non posso parlarvi sia dell’allenamento fatto oggi, che del nuovo “progetto” e anche dei capelli, verrebbe qualcosa di troppo lungo e che finirebbe per l’annoiarvi. Quindi si rimanda a domani il post sui capelli, prodotti, piccoli consigli e qualche foto.IMG_0883.PNG

Iniziamo a bomba. Parliamo di come è andata oggi. Come sempre vi metto la foto, e come potete vedere con i vostri bellissimi occhietti avevo ragione io e non MrE, oggi è andata malino (per non dire di merda, ma non si dicono parolacce ahah). Ieri pensando a come sarebbe andata da 1 a 10, dove 1 è super schifo e 10 è perfetto, pensavo a un mmm 3. Non credevo di riuscire a correre più di due minuti consecutivi esattamente come la prima volta che sono andata a correre. Invece ora che ho corso posso dire che è un 6. Mi do la sufficienza, ho corso il primo chilometro e mezzo senza camminare ne nulla, poi però mi sono dovuta fermare, ma ammetto che mi sono fermata non perché non riuscissi a correre ma perché sono una scema e non so vestirmi. Già avete capito, mi sono dovuta fermare perché mi sono vestita troppo pesante e ciò mi ha portato ad un abbassamento di pressione quindi ho corso fino alla fontanella ho bevuto, e sono stata un pochino ferma. Dopo un po’ ho ripreso a camminare e avevo comunque la sensazione di essere molto fiacca, quando sono migliorata un pochino ho deciso di fare le scale del parco e ho fatto su e giù 4 volte in corsetta (la salita in corsetta la discesa un po’ meno che ho “paura” di cadere), alla quinta volta ho fatto solo la salita perché mi è presa la stessa cosa di prima. Non so se è capitato anche a voi di sentirsi svenire ma rimanere in piedi, beh se vi è capitato allora potete capirmi. Allora dopo questo secondo episodio ho deciso di andare verso l’uscita della villa e andare a casa. Ecco spiegato perché il tempo e la velocità media sono entrambe ridotte di tanto. Se interessa a qualcuno ora sto bene.

Prima ho fatto riferimento a una sorta di nuovo progetto. Vorrei riuscire ad aggiungere un esercizio giornaliero. In pratica tutto nasce dal fatto che volevo capire se fare esercizio fisico fa dimagrire o no, parlo di esercizi a corpo libero come gli squat o gli addominali. Perché sicuramente bruci calorie e quindi dovresti diminuire il grasso corporeo ma è anche vero che il muscolo cresce prima che si è persa la ciccia quindi visivamente sembrerà di ingrassare. Quindi ho iniziato a informarmi e ci sono troppe teorie e linee di pensiero, alla fine sono capitata su youtube (una statua a chi l’ha inventato) e ho trovato vari video dove fanno proprio queste “sfide” del vedere le differenze tra il prima e il dopo, non vi dico i rappresentati delle applicazione fitness ma persone normali come me e come voi che si sfidano per un periodo fanno qualcosa e confrontano il prima con il dopo. Tra i video che ho trovato ci sta questa ragazza, sicuramente più magra di me, che inizia a fare giornalmente un tot di addominali e la sua situazione fisica cambia. Cvindi oggi ho fatto tre serie da 20 addominali. Anzi per essere precisa ho fatto due foto alla mia panza prima, una frontale e una laterale. Vediamo tra 10 giorni, anche se mi sa troppo poco, se la situazione è cambiata. Vi farò sapere.

Grazie a chi mi ha letto!

Byeeee